Tre cose da fare per vendere un immobile

Cosa fare per vendere un immobile

Il percorso che porterà alla vendita di un immobile in tempi ragionevoli richiede sempre una fase preparatoria che deve essere impostata con particolare attenzione perché da questa dipende il buon esito della trattativa.

Se decidi di mettere in vendita la tua casa è opportuno fare prima 3 cose molto importanti:

  1. Documentazione immobile

Verificare e produrre tutta la documentazione necessaria affinché si possa andare all’atto di vendita in tempi brevissimi.

Per arrivare alla stipula oggi servono molti documenti che dovete assolutamente produrre al Notaio prima della stipula dell’atto. Alcuni tra i documenti necessari alla vendita immobiliare, non sono di immediata disponibilità, a volte bisogna attendere qualche settimana per ottenerli. Prepararli per tempo, anche se non ci sono trattative in corso, può favorire il buon fine della trattativa se il futuro acquirente ha tempi molto brevi per la consegna dell’immobile compravenduto. Per ottenere alcuni dei documenti necessari per la compravendita, (APE o Attestato Prestazione Energetica – ex ACE; verifica Regolarità Edilizia) è obbligatorio rivolgersi ad un tecnico professionista abilitato che ci può aiutare a reperire, se mancante, il certificato di Abitabilità o Agibilità.

Quali documenti servono?  Leggi qui.

  1. Valore immobile

Determinare il valore esatto dell’immobile è il fattore che può far accelerare o rallentare i tempi di vendita. Chiaro che un prezzo troppo alto farà scappare potenziali acquirenti (anzi non li farà proprio avvicinare); un prezzo troppo basso penalizzerà il venditore. E’ indispensabile una corretta valutazione o perizia.

Valutazione e perizia non sono sinonimi. La valutazione è un parere, solitamente verbale, espresso da un professionista che, sulla base della sua personale esperienza e conoscenza del mercato attribuisce un ipotetico “valore” all’immobile in vendita.  Di diversa valenza, e costo, è la Perizia che, redatta in forma scritta e sottoscritta da un professionista abilitato attribuisce un valore all’immobile in vendita. La perizia certifica inoltre la rispondenza catastale, la conformità edilizia, la situazione ipotecaria, superficie e stato di fatto dell’immobile e degli accessori; il valore viene determinato in base a parametri certi e confrontabili, indicati nel documento redatto dal professionista e rapportato a valori di vendita ottenuti nella zona di riferimento.

  1. Preparazione immobile

Da soli o preferibilmente avvalendosi della collaborazione di un professionista di “home staging” preparate il vostro immobile per essere venduto. (A volte non servono molti soldi ma ci vorrà certamente “olio di gomito”) Ricordatevi che non avete una seconda occasione per fare una “ottima prima impressione” e per tutti i potenziali acquirenti una casa pulita, luminosa ed accogliente sarà sicuramente una ottima presentazione.

 

Ricordiamoci comunque che questa è solamente la fase di preparazione alla vendita e partire con il piede giusto agevola il viaggio che rimane sempre molto impegnativo.

Queste sono solo alcune delle cose da fare e ancora tante ne rimangono. Saranno argomento di un  prossimo post quando motiverò perché è meglio avvalersi della collaborazione di un agente immobiliare e non imboccare la strada del fai da te?

R.M.

 

 

Condividi questa pagina